Missione di Sistema negli Emirati Arabi Uniti

06/08/2013

Il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero degli Affari Esteri, con  i membri  della  Cabina di  Regia  per l'Italia internazionale, promuovono una Missione di Sistema negli E.A.U. dal 7 al 9 Ottobre 2013 negli Emirati di Abu Dhabi e Dubai.  Il GSE, in collaborazione con ANIE-Confindustria e l’Agenzia ICE, sta coordinando la partecipazione delle imprese italiane in occasione della Missione.

L’iniziativa si  propone di esplorare  le  opportunità di collaborazione commerciale, industriale, tecnologica, R&D e di investimento, facendo seguito alle pregresse attività  settoriali realizzate nel mercato emiratino, tra cui la partecipazione al WFES – World Future Energy Summit 2013.

Il programma – in via di definizione – permetterà ai partecipanti diprendere parte al Forum Istituzionale della Missione, alla presenza dei  rappresentanti  istituzionali italiani  e  locali, e di partecipare a iniziative dedicate al settore delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Tra queste,è prevista la visita di Masdar City e lo svolgimento di una tavola rotonda con i referenti del Gruppo Masdar in cui saranno presentate le relative opportunità di collaborazione (procurement di prodotti/servizi e knowledge partnership nel settore della ricerca). Inoltre, è in corso di definizione l’organizzazione di visite ad impianti FER esistenti. Potranno essere prese in considerazione ulteriori iniziative sulla base delle indicazioni delle imprese italiane partecipanti.

E' prevista la realizzazione di un catalogo in lingua inglese per facilitare i contatti  con le  controparti  locali, che verrà realizzato con le informazioni fornite al momento dell’adesione online.  

L’iniziativa è di carattere esplorativo ed i posti sono limitati ad un numero ristretto di partecipanti per esigenze logistico-organizzative.

 

PERCHE' PARTECIPARE

Il quadro economico degli Emirati Arabi Uniti si presenta stabile, con incoraggianti segnali di ripresa rispetto alla flessione subita nel biennio 2008-2009, a seguito della crisi finanziaria internazionale che non ha risparmiato il Paese. I principali indicatori macroeconomici presentano un andamento positivo, essendo gli EAU un Paese proiettato verso uno  sviluppo bilanciato  grazie  ad una  lungimirante  politica di diversificazione, ad una crescente spesa pubblica attenta allo sviluppo strutturale e ad un costante controllo del tasso di inflazione. Si prevede che il PIL degli EAU raggiungerà nel 2013 US$ 395 miliardi e, in prospettiva, US$410 miliardi nel 2014. Il PIL degli EAU è cresciuto di 200 volte dal 1971 al 2012, da US$ 1,77 miliardi a US$ 360 miliardi.

Con riferimento ai piani di investimento annunciati dalle Autorità locali e alle relative opportunità per le imprese italiane nel settore delle rinnovabili, la Dubai Electricity & Water Authority (DEWA) ha annunciato investimenti pari a 3,3 Miliardi di dollari per la realizzazione di parchi solari che possano generare potenzialmente 1,000 MW di energia entro il 2030. Tali investimenti si inseriscono all’interno degli ambiziosi obiettivi annunciati dagli Emirati Arabi in tema di sostenibilità ambientale, con il raggiungimento entro il 2020 del 7% del fabbisogno di energia totale assicurato da fonti di energia rinnovabile per un valore pari a circa 1,500 MW.

In merito ai progetti attualmente in corso, si segnalano le opportunità legata al fondo Masdar e Masdar City, la prima città costruita secondo i rigidi parametri dell’ecosostenibilità e alimentata per il 90% da pannelli fotovoltaici.

 

COME PARTECIPARE

La partecipazione è gratuita e restano a carico di ciascun partecipante le spese di viaggio e alloggio.

Per partecipare, le imprese sono invitate a completare il modulo online entro il 10 settembre 2013.

Ricordiamo che considerate le peculiarità del mercato e dell’organizzazione del sistema distributivo emiratino, qualora il profilo dell'azienda iscritta dovesse  presentare elementi di incompatibilità o di criticità, sarà cura degli organizzatori darne tempestiva comunicazione.

Chiudi Next Back